martedì 10 giugno 2008

Incipit MAESTOSO



In principio era il Verbo e il verbo era presso Dio, e il Verbo era Dio. Questo era in principio presso Dio e compito del monaco fedele sarebbe ripetere ogni giorno con salmodiante umiltà l'unico immodificabile evento di cui si possa asserire l'incontrovertibile verità. Ma videmus nunc per speculum et in aenigmate e la verità, prima che faccia a faccia, si manifesta a tratti (ahi, quanto illeggibili) nell'errore del mondo, così che dobbiamo compitarne i fedeli segnacoli, anche là dove ci appaiono oscuri e quasi intessuti di una volontà del tutto intesa al male.

Inizia così una delle opere più mirabili del secolo passato. Opera profonda, ricca di significato, che ancora oggi ama rileggere con sorprendente frequenza. Un plauso a chi riuscirà a individuarla.

A breve nuove aggiornamenti su questo blog, ora che il lavoro è diminuito (come pure il denaro, ma come faccio a parlare di pecunia con un incipit del genere..???).

21 commenti:

Unknown ha detto...

se il mondo fosse un mulino, la pecunia ne sarebbe la ruota.

adesso mi impegno e ti trovo il libro...ho già un'idea. mmm....devo verificare

Unknown ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Unknown ha detto...

giuda bestia!
eh! mi pareva di averlo già letto!
giampi sei un signore.
che bei ricordi...

Anonimo ha detto...

io avrei un'idea, ma ho paura che se lo scrivo e magari ci azzecco, rovino il gioco...by checco

Giampiero Novello ha detto...

Se tutti sanno e nessuno parla, le spese le fa chi non sa. Voi siete proprio come alcuni dei protagonisti del romanzo, che occultano il sapere perchè lo considerano pericoloso. Eretici! Avete gli occhi di fanciulle che bramano il vile mercimonio con le forze infernali!
Quindi vi dirò che l'autore ha anche scritto un romanzo eccelso che prende per i fondelli "Il Codice Da Vinci" senza volerlo, anche perchè tale romanzo è uscito almeno 15 anni prima del "Codice".
E allora chi sa parli!

Anonimo ha detto...

"quelli che sanno non dicono, quelli che dicono non scarno"

altro che romanzetti.
Mr. Doctor, prima di tutto ;-)

Anonimo ha detto...

Ok, ho capito qual è e ammetto che la mia prima idea era sbagliata...e ho anche letto l'altro romanzo eccelso scritto dallo stesso autore di cui parla Giampi e concordo che al Codice da Vinci gli fa un baffo...se non addirittura un pizzo...checco

Anonimo ha detto...

"Voi siete proprio come alcuni dei protagonisti del romanzo, che occultano il sapere perchè lo considerano pericoloso" ...
... IL NOME DELLA ROSA??
... se l'ho imbroccata, onde evitare le solite critiche di Giampy, confermo che: Chiaramente NON ho letto il libro, ma ho visto il film!!
Ganesh

Anonimo ha detto...

e se l'ignorantessa avesse le foglie! Sarei sempre all'ombra!

Anonimo ha detto...

"In principio era il Verbo e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio".....dove l'ho già sentita?

Giampiero Novello ha detto...

Ganesh ha imbroccato perchè guarda i film... non ho parole... è come se io parlassi di "Amor che al cor gentil ratto s'apprende" e tu mi dicessi che è di Benigni...

Vado a riflettere attentamente

Anonimo ha detto...

Anch'io credevo fosse il nome della Rosa e l'altro romanzo era il pendolo di Foucalt!!!
comunque non dico qual era la mia prima ipotesi perchè ho ancora un po' amor proprio e ci tengo alla mia reputazione...checco

Anonimo ha detto...

ma come non era di Benigni?? dai!! ... non era in Johnny Stecchino??
...
Come si chiamavano i 2 amanti all'inferno? Paolo e Francesca?
Spero sia chiaro che il Ganesh qui presente, non ha letto la divina commedia (se non negli anni dell'obbligo scolastico!) ma ha visto "tutto dante"!!

...vedi che a far piantonamenti e portierati con turni di 12/16 ore per anni (muniti di PC o televisore) si impara qualcosa??!!

Anonimo ha detto...

mi fate paura.

Unknown ha detto...

DIO!??! chi ha detto DIO!? adesso lo dite!

Giampiero Novello ha detto...

Dio?!?
Padre Pio?!?
Prete Gianni?!?
Don Chisciotte?!?
Chi sono questi personaggi che compaiono nel mio blog? Non sono nemmeno iscritti... saranno dei parassiti che spiano il blog senza intervenire. Rubano i miei consigli e le mie frasi e poi le sfruttano per avere successo in società

Anonimo ha detto...

si è vero ti ruberò tutta la tua sapienza! e sfoggiando cultura mi salverò le serate per i prossimi 20 anni!! (vedi De Sica in compagni di scuola e la "zinna verde che te salva la serata!") AH AH AH AHA!!!
... Il MONDO é MIO!!! AH AH AH AHA !!!
e non mi smaschererai mai!!

Giampiero Novello ha detto...

La mafia del Piave ha invaso il blog...

allora potrà fare la conoscenza con:

la mafia di Paese (masters of grill&beer, nemici delle consonanti)
la mafia di Vigonovoborg/Chioggiolma (tipo Stoccolma, solo più puzzolente e quindi più sleazy/decadente)
la mafia di Mogliano (quelli che ti piantano il coltellino nel testicolo)
la mafia della Confartigianato (specialità: rapire giovani donzelle e metterle a fare fotocopie)
la mafia giapponese (non quella del Giappone, ma quella del corso di laurea in giapponese... temibili, ma solo in condizioni meteo adeguate)
la mafia di Marghera/Reggio (liaison fatale all'insegna delle lasagne e dell'Hard&Heavy)

... e mille altre mafie che mi sono dimenticato e che quindi mi riempiranno di petardi le scarpe da ginnastica...

Unknown ha detto...

figo! le rosette nelle scarpe!!!

Anonimo ha detto...

Dio separò la luce dalle tenebre, Dio creò il cielo e la terra, Dio creò le acque, Dio creò l'uomo... quindi riposò.
Poi l'uomo creò Dio.

Unknown ha detto...

Il Nome della Rosa, è il mio romanzo preferito....tra parentesi ottimi gusti metallari :)

Alessandra